Guide alla moda maschile

I migliori marchi di scarpe britannici: UK's Finest 2022

Noi inglesi abbiamo molto di cui lamentarci: il nostro tempo fa schifo, facciamo schifo in quasi tutti gli sport che inventiamo e l'ultima volta che abbiamo vinto l'Eurovision, Nintendo aveva appena lanciato l'N64. Ma un'arena in cui possiamo tenere la testa alta sono le calzature di fabbricazione britannica.

Con una dedizione ai materiali di prima qualità e metodi di produzione collaudati nel tempo, questo settore è rimasto fedele alla sua eredità, mantenendo le operazioni nel Regno Unito forti nonostante le lotte economiche. Investi e ti unirai a una lunga fila di uomini ben calzati, da Winston Churchill a Frank Sinatra, che risale a più di cento anni fa.



Inoltre, la domanda di scarpe tradizionali e rassicuranti non mostra segni di caduta in disgrazia. Nelle ultime statistiche disponibili dell'avanguardia del settore, la British Footwear Association, le vendite sono aumentate del 3,6% nel 2017, raggiungendo 5,8 milioni di paia.

Costruito per durare una vita e completare tutto da abiti su misura ai look da fine settimana senza fronzoli, è facile capire perché la leggendaria patria della calzatura britannica, il Northamptonshire, stia vivendo una rinascita nella produzione locale.

Northamptonshire: la casa dei calzolai

La città inglese di Northampton era un tempo la capitale europea della calzatura, con circa 2.000 singoli produttori che vi lavoravano verso la fine del XIX secolo. La posizione centrale della città e la vicinanza a 11 fiumi che attraversano la contea ne hanno fatto un luogo ovvio per le imprese per avviare attività commerciali.

'C'era un'industria della pelle nel Northamptonshire molto prima che ci fosse un commercio di scarpe qui', dice Guarda amministratore delegato Andrew Loke. “La nostra comprensione è che c'erano abbondanti foreste di querce nella contea e la corteccia di quercia veniva usata per la concia delle pelli. Quindi è stata una progressione naturale per il commercio di scarpe svilupparsi nella stessa area”.



La successiva disponibilità di pelle e l'importanza strategica di Northampton la portarono a diventare un centro di calzoleria militare, con un'impennata della domanda a causa delle guerre napoleoniche della fine del XVIII e dell'inizio del XIX secolo.

Negli ultimi anni, questa richiesta è tornata, con grande gioia di Giovanni Lobb direttore del sito Stephen Johnson. 'Abbiamo fondato la nostra fabbrica in Oliver Street, Northampton nel 1993, ma la domanda è aumentata notevolmente al punto che ora produciamo oltre 30.000 paia all'anno, e questo significa che abbiamo dovuto espandere la sede'.



Un segno di qualità: costruzione saldata Goodyear

La tecnica calzaturiera più famosa è il guardolo Goodyear. Inventato nel 1869 da Charles Goodyear Jr, il processo è l'equivalente calzaturiero della regola del fuorigioco: finché qualcuno non ti fa sedere e ti spiega, è abbastanza difficile da capire.

Il metodo prevede circa 75 singoli componenti e 200 operazioni separate che, in media, richiedono otto settimane per essere completate.

La parte superiore della calzatura è sagomata sopra la forma in legno e fissata cucendo una striscia di pelle, lino o sintetico – detta “guardolo” – alla suola interna e alla tomaia. Il guardolo forma una cavità che viene poi riempita con un materiale di sughero.

La suola viene quindi fissata al guardolo della scarpa mediante una combinazione di cuciture lungo il bordo del guardolo e della suola stessa e un adesivo ad alta resistenza come cemento a contatto o colla per pelle.

Il vantaggio principale di questi tipi di scarpe è che possono essere risuolati ripetutamente, dando loro una maggiore durata.

'Le scarpe con guardolo Goodyear offrono un equilibrio quasi perfetto tra resistenza agli agenti atmosferici, durata, traspirabilità e comfort', afferma Loake. 'E, naturalmente, quando è il momento di ripararli o risuolarli, possono essere facilmente smontati e ricostruiti'.

Sebbene la Gran Bretagna possa essere famosa per questa innovazione, Loake sottolinea che esistono molte altre costruzioni, tutte con vantaggi diversi.

“Ad esempio, i mocassini possono essere molto leggeri e flessibili ma non sono così durevoli o adatti alle intemperie. Le scarpe con suola cementata possono sembrare molto eleganti, ma non si sentiranno così robuste quando si cammina su un terreno accidentato, saranno meno resistenti all'acqua e più difficili da riparare.

“Le scarpe con cucitura Blake hanno le suole cucite direttamente alle solette. Ciò significa che, quando le scarpe sono flesse, possono iniziare a fuoriuscire dai fori delle cuciture. A nostro avviso, le scarpe con guardolo forniscono una sorta di soluzione 'migliore di tutti i mondi'.

10 migliori marche di scarpe britanniche

Grensson

Con una storia che risale al 1866, Grenson, con sede nel Northamptonshire, ha mantenuto la parte del leone della sua produzione sulle coste britanniche per oltre 150 anni.

Famosa per i suoi classici design brogue, indossati da tutti, da Cary Grant a Fred Astaire, l'azienda storica è stata anche il primo produttore al mondo a utilizzare il metodo di costruzione Goodyear.

Oggi, Grenson continua a produrre scarpe da uomo di alta qualità, oltre a una linea di scarpe da ginnastica minimaliste , realizzato a mano con le migliori pelli italiane, scamosciati e nabuk.

Produzione: Tutte le scarpe Grenson hanno il guardolo Goodyear. Dall'inizio alla fine, ci vogliono circa tre settimane.

Servizio di riparazione: Il costo di una ristrutturazione completa è di £ 110 nel Regno Unito. Tutte le riparazioni richiedono circa 10-12 settimane dal ricevimento e possono essere effettuate al massimo tre volte.

Vale la pena dare un'occhiata: Brogue testurizzate a triplo guardolo come lo stile 'Archie'.

Ragnatela: www.grenson.com

Chiesa

Continuando la tradizione britannica di innovazione, nel 1881 il signor Thomas Church (la cui eredità calzaturiera risale al 1600) fu il primo a produrre scarpe sinistra e destra di forma diversa.

A distanza di oltre un secolo, Church's continua a essere il marchio di fabbrica di un uomo ben calzato, entrando nella hall of fame dei marchi preferiti da James Bond insieme al collega calzolaio Crockett & Jones, al camiciaio Turnbull & Asser e al gigante degli orologi Omega.

Che si tratti delle Oxford in morbida pelle dell'azienda o degli stivali Chelsea Mod-ish, Church's rimane uno dei modi più eleganti per punteggiare qualsiasi outfit.

Produzione: Church's produce 300.000 scarpe all'anno dalla sua fabbrica di Northampton, impiegando quasi 800 persone.

Servizio di riparazione: Le scarpe vengono tirate sopra la forma originale, riparate, rilucidate e restituite in una nuova scatola con nuove borse per scarpe. Il servizio richiede da sei a otto settimane e costa circa £ 130 al paio.

Vale la pena dare un'occhiata: Classiche scarpe da città nere e la 'Shanghai', una riedizione di un ibrido brogue-monk-strap del 1929 trovato nell'archivio della Chiesa.

Ragnatela: scarpe-chiesa.com

Giorgio Intelligente

Respingendo la cultura delle calzature di bassa qualità prodotte in serie, George Cleverley produce ancora la maggior parte delle sue scarpe a mano nel suo laboratorio sulla Royal Arcade di Londra.

I leggendari marchio britannico è uno dei massimi punti di riferimento nella produzione di calzature su misura, avendo dotato Sir Winston Churchill di un paio di scarpe affilate che, su sua richiesta, non avevano bisogno di essere allacciate ogni volta che le indossava.

Oltre alla media di dieci paia di scarpe che il marchio produce ogni settimana per la sua clientela selezionata, George Cleverley produce anche una gamma non meno bella di stili prêt-à-porter, che include modelli incredibilmente eleganti cinturini monaco , costruito utilizzando le migliori pelli.

Produzione: Le scarpe George Cleverley realizzate su ordinazione richiedono fino a sei mesi per essere create. Il marchio vanta un elenco di clienti che include David Beckham, Ralph Lauren e Tim Cook.

Servizio di riparazione: Alcune delle scarpe più vecchie restituite a George Cleverley per la riparazione risalgono al 1968. Con la tomaia restaurata e la risuolatura inferiore, sembravano di nuovo fresche di scatola. Prezzo su richiesta.

Vale la pena dare un'occhiata: I cinturini Monk Cap-Toe 'Caine', che presentano un elegante aspetto marmorizzato

Ragnatela: georgecleverley.com

Guarda

Nonostante una storia antica come le colline (1880 per la precisione), Loake continua ad essere gestito dalla stessa famiglia fondatrice.

Il bisnonno dell'attuale amministratore delegato Andrew Loake, John, ha aperto la prima fabbrica dell'azienda con i suoi fratelli, Thomas e William, quasi 140 anni fa, avviando un'attività che avrebbe continuato a rifornire tutti, dai soldati e ufficiali britannici nelle due guerre mondiali ai britannici Olimpici e attori e musicisti di alto profilo.

Le scarpe con guardolo Goodyear di alta qualità continuano a essere prodotte a Kettering, nel Northamptonshire, coinvolgendo circa 130 artigiani, fino a 75 parti di scarpe e 200 diverse operazioni.

Produzione: Ogni paio di scarpe Loake richiede circa otto settimane per essere realizzato, con stime che l'azienda ha realizzato oltre 50 milioni di paia di modelli con guardolo Goodyear dalla sua fondazione.

Servizio di riparazione: Loake addebita £ 80 al paio, che copre la risuolatura della forma originale con suole e tacchi nuovi e la rifinitura della parte superiore delle scarpe entro 21 giorni lavorativi.

Vale la pena dare un'occhiata: La pelle scamosciata 'Kempton' stivali chukka, con suola in gomma borchiata prodotti dal connazionale Danite.

Ragnatela: LOAKE.CO.UK

Imbonitore

Barker produce scarpe nel villaggio di Earls Barton, nel Northamptonshire, dal 1880, quando un abile artigiano di nome Arthur Barker inventò la suola impermeabile. stivali.

Questo design innovativo era così ricercato che Barker non fu presto in grado di soddisfare la domanda e impiegò altri artigiani nei villaggi circostanti per soddisfare il suo crescente portafoglio di ordini.

Mentre le pratiche dell'azienda sono rimaste le stesse, i suoi design sono cambiati in modo significativo, con il marchio che produce moderne collezioni 'creative' che vedono le silhouette classiche rivisitate in chiave contemporanea.

Produzione: Una delle migliori fabbriche di calzature in Europa, Barker occupa un sito paesaggistico di 4,5 acri al centro del villaggio di Earls Barton, producendo 200.000 paia di scarpe cucite a mano all'anno.

Servizio di riparazione: I costi di riparazione per le scarpe cementate partono da £ 95 e £ 99 per le scarpe con guardolo cucito e generalmente richiedono sei settimane per il completamento.

Vale la pena dare un'occhiata: Classiche stringate Oxford nere finemente cucite 'Arnold'.

Ragnatela: scarpe-barker.co.uk

Cheaney

Uno dei nomi preminenti dell'industria calzaturiera di Northampton, Cheaney si è distinto per le scarpe e gli stivali tradizionali fatti da banco.

Con sede nella stessa fabbrica vittoriana di mattoni rossi da 130 anni, non sono solo i locali di Cheaney a essere costruiti per la longevità, con le sue calzature che utilizzano la costruzione Goodyear Welted.

Rifiutandosi di adagiarsi sugli allori, nel 1966 il marchio di calzature britannico si guadagnò il Queen's Award to Industry per la sua eccellenza nell'esportazione, prima di essere acquisito da Jonathan e William Church, della famiglia di calzature Church's di proprietà di Prada, rafforzando la sua reputazione.

Produzione: Cheaney ha ricevuto un brevetto nel 1901 per la sua esclusiva tecnica di cucitura che offre una scarpa molto più impermeabile rispetto a un modello tradizionale con cuciture Blake.

Servizio di riparazione: La stessa abilità e cura degli artigiani e delle donne Cheaney vanno a riparare e ricostruire le scarpe del marchio come quando sono state costruite per la prima volta. Il costo di una ristrutturazione è di £ 110 e richiede sei settimane per il completamento.

Vale la pena dare un'occhiata: Il 'Godfrey' con guardolo Goodyear Stivaletti Chelsea .

Ragnatela: cheaney.co.uk

Crocket & Jones

Il principio numero uno di Crockett & Jones è sempre stato la qualità. Bene, deve essere quando indossatori come l'esploratore polare britannico Ernest Shackleton e più di un milione di soldati della seconda guerra mondiale si affidano alle tue calzature per tenere fuori gli elementi.

Dal 1879, l'azienda ha dedicato un periodo di gestazione di otto settimane a ogni paio di scarpe che crea, con il risultato che l'azienda ha ricevuto un mandato reale dal Principe di Galles nell'aprile 2017.

Sebbene molti dei suoi processi di produzione si siano evoluti dagli albori della calzatura, il marchio rimane fedele all'artigianato tradizionale, alla qualità e al servizio, evidenti in tutto, dalla robusta punta del cappuccio Oxford alle eleganti pantofole di velluto.

Produzione: A livelli record durante gli anni '30, Crockett & Jones produceva 13.000 paia di scarpe a settimana.

Servizio di riparazione: Le scarpe Crockett & Jones possono essere riparate in negozio e tramite grossisti, oltre ad essere inviate alla sua fabbrica di Northampton, al prezzo di £ 110.

Vale la pena dare un'occhiata: Il derby 'Norwich' con punta a punta, indossato da Daniel Craig in Pioggia battente

Ragnatela: crockettandjones.com

di Tricker

Uno dei più antichi calzolai in Inghilterra, Tricker's, con sede a Northampton, rimane un'azienda a conduzione familiare, con cinque generazioni della famiglia Barltrop a capo delle operazioni dal 1829.

Rassicurantemente robusti, ogni paio di stivali invernali e derby estivi in ​​pelle scamosciata del marchio sono realizzati a mano da abili artigiani e donne utilizzando un rigoroso processo di costruzione in 260 passaggi.

Oltre a mantenere un impegno nei confronti del proprio patrimonio, Tricker's si è anche al passo con i tempi, collaborando con nomi contemporanei come il marchio danese Norse Projects e rivenditore di streetwear End negli ultimi anni.

Produzione: Tricker's produce circa 1.400 paia di scarpe alla settimana, che in un anno è più che sufficiente per tutti in Groenlandia.

Servizio di riparazione: Il reparto riparazioni di Tricker afferma di essere in grado di riportare in vita qualsiasi coppia entro tre settimane, ma opera su base prezzo su richiesta.

Vale la pena dare un'occhiata: Lo è un enorme 93 percento delle scarpe prodotte da Tricker francesine .

Ragnatela: trickers.com

Edoardo Verde

Un ragazzo meraviglia del mondo degli stivali, Edward Green ha imparato il mestiere di fare scarpe all'età di 12 anni prima di aprire il suo laboratorio a Northampton nel 1890.

Il modo in cui l'azienda produce le sue scarpe è rimasto sostanzialmente invariato dalla sua fondazione. E per una buona ragione: i migliori materiali abbinati a competenze affinate in oltre 130 anni si sommano ad alcune delle migliori calzature sul mercato.

Oggi Edward Green è uno dei pochi calzolai britannici di cui si possono dire i suoi modelli in camoscio, che vanno dal tagliente Derby ai mocassini con nappe, sono più belli delle sue opzioni in pelle.

Produzione: Le scarpe Edward Green sono disponibili in quantità strettamente limitate: l'azienda non produce più di 350 paia a settimana.

Servizio di riparazione: Ogni paio di scarpe Edward Green è rifinito a mano con la tipica patina anticata del marchio, che può essere riapplicata come parte di un restauro completo che costa £ 250.

Vale la pena dare un'occhiata: I mocassini con nappine in camoscio rifiniti in pelle 'Portland' dal profilo sottile

Ragnatela: edwardgreen.com

Giovanni Lobb

Quando si tratta di scarpe britanniche di prima qualità, pochi nomi sono riconoscibili come John Lobb. Tuttavia, il marchio è uno con una storia internazionale. Dopo aver ottenuto consensi a Sydney, in Australia, per i suoi stivali, Lobb, originario della Cornovaglia, tornò sulle coste britanniche per aprire un negozio a Londra nel 1863.

Nelle cinque generazioni successive della famiglia Lobb che si sono succedute, il marchio ha aperto negozi a Parigi, in Europa, Medio Oriente, Nord America e Asia, pur mantenendo un'atmosfera decisamente britannica.

Persistente nel suo obiettivo di stabilire un limite massimo per la produzione di scarpe coltivate in casa, oggi John Lobb si impegna per modelli che durino una vita, sia che si tratti di penny in pelle mocassini o moderne sneakers in camoscio.

Produzione: Sfruttando l'esperienza aggiuntiva dei suoi proprietari, Hermès, John Lobb ora produce 1.000 paia di scarpe a settimana utilizzando le pelli più pregiate.

Servizio di riparazione: John Lobb applica alle riparazioni la stessa abilità e attenzione della produzione originale. La maggior parte dei modelli può essere rimontata per £ 35, mentre un restauro completo costa da £ 245.

Vale la pena dare un'occhiata: La gamma di calzature casual di John Lobb, inclusa la sneaker Levah in pelle pieno fiore color cuoio

Ragnatela: www.johnlobbltd.co.uk

Suggerimenti per la cura delle scarpe

  • Usa sempre un calzascarpe quando indossi le scarpe. Ciò manterrà le schiene forti e robuste.
  • Cerca di indossare le tue scarpe in condizioni asciutte nelle prime occasioni: la grana fine raccolta dalle suole in cuoio asciutto favorisce la resistenza all'acqua.
  • Ove possibile, lascia le tue scarpe almeno 24 ore tra un uso e l'altro.
  • Cerca di evitare un'eccessiva bagnatura. In tal caso lasciare sempre asciugare le scarpe lontano da fonti di calore diretto.
  • Investi in forme per scarpe di qualità (le versioni in legno di cedro sono altamente raccomandate) e usale quando riponi le scarpe per assicurarti che non ci siano perdite di forma.
  • Prima di lucidare le scarpe, pulirle sempre con un panno asciutto per eliminare lo sporco superficiale.
  • Le tue scarpe beneficeranno di un'applicazione regolare di cera lucidante di qualità. Questo aiuta a idratare la pelle, mantenendola elastica e aiutando a prevenire le screpolature.