Guide alla moda maschile

Le migliori magliette da rugby da acquistare nel 2022

Oh rugby, uno sport così inglese che lo giocheremmo su focaccine in onore della regina, se potessimo. Certo, non siamo più i migliori in questo, ma quando si tratta di stile rugby, beh, almeno questo è ancora qualcosa che possiamo rivendicare per noi stessi. E la maglia da rugby può essere la metà creativa esterna del tuo guardaroba, elegante e preppy se ti piace, ma altrettanto felice di giocare con l'urban abbigliamento di strada sembra.

Storia della maglia da rugby

La maglia ha fatto molta strada. Il rugby è stato creato nel 1823, quando William Webb Ellis, uno studente della Rugby School, corse per la prima volta con una palla di cuoio durante una partita di calcio. Lo sport è cresciuto nel sistema scolastico pubblico britannico e come un modo per differenziare le squadre, sono state create le uniformi.



La prima uniforme da rugby era una camicia elegante con colletto indossata con un papillon, ma si è scoperto che le code erano troppo facili da afferrare. Anche i bottoni sono stati tolti dalla parte anteriore per non graffiare la faccia di un altro giocatore. I maglioni di lana che sono succeduti al camicie eleganti inoltre non si adattava allo scopo con il tessuto che diventava pesante nell'umido inverno britannico, quindi il cotone più traspirante è stato scelto come scelta de facto del tessuto della maglia da rugby.

Il colletto è rimasto e sono entrate in gioco le righe audaci con le linee orizzontali che regnano (le strisce verticali erano già prese dai calciatori). Col passare del tempo, i colletti rigidi sono diventati meno prominenti della tipica camicia elegante nel tentativo di evitare che un fastidioso oggetto di scena si aggrappasse a loro per tutta la vita, il che ci porta praticamente fino alla versione moderna della maglia da rugby (ignorando l'attillante casse di salsicce che i professionisti giocano in questi giorni).

La maglia da rugby come moda

La gente non ha indossato la maglia da rugby come capo di moda fino a oltre un secolo dopo. Erano gli anni '50 dove l'ormai senza tempo guardaroba preppy è stato formulato per la prima volta. Un'alternativa più spessa alla polo, gli adolescenti americani hanno iniziato a indossare magliette da rugby come un modo per mostrare il loro atletismo pur mantenendo il loro aspetto ordinato (qui siamo a circa 40 anni dai pantaloni della tuta come moda). Da allora la camicia è entrata e uscita di moda insieme ad altri capi preppy come la felpa , che ha raggiunto l'apice negli anni '80 e '90 come simbolo del vecchio denaro yuppiness (che è stato poi dirottato da sovversivi hip-hop stelle) prima di tornare alla grande nelle ultime due stagioni.

  Mick Jagger
Mick Jagger

Come abbinare le magliette da rugby oggi

'Le magliette da rugby hanno suscitato il mio interesse per la prima volta quando le ho viste rivisitate per la loro pre-collezione SS18', afferma Chris Hobbs, fashion editor maschile di matchfashion.com . “In strisce spesse e audaci, avevano un'atmosfera facile, alla David Hockney. L'ho abbinato a Levi's vintage arrotolati larghi e mocassini in un modo losco da artista nel suo studio ma allo stesso modo, penso che stiano benissimo con un paio di pantaloni sartoriali e scarpe da ginnastica. Inoltre, non sono contrario a un colletto rialzato.



Puoi anche provare a indossarli sotto un blazer come facile alternativa a una normale camicia button down (vedi Mick Jagger sopra). E allontanandosi dalle sue tradizionali origini abbottonate, la maglia da rugby è stata accolta a braccia aperte anche dal mondo dello streetwear, con la forma ampia e rilassata che si adatta a vestibilità oversize, anche se eviteremmo di indossarne una con i pantaloni da jogging- le lezioni di skiving fino al prossimo look sociale del rugby non sono mai state in voga.



  Maglia da rugby Dickies, cappotto da lavoro Stussy, camicia color rubino
Maglia da rugby Dickies Oakhaven

Le migliori magliette da rugby da acquistare

Pronto ad aggiornare il tuo guardaroba con delle tue magliette da rugby? Questi sono i marchi migliori e più iconici da cui acquistare magliette da rugby con una vasta gamma di inventario per soddisfare il tuo gusto unico e le tue preferenze di stile.

Axel Arigato

Proveniente dallo stile di vita retrò parte del tedesco monolitico abbigliamento sportivo produttori, le magliette da rugby Adidas Originals prendono la maggior parte della loro influenza dall'Europa continentale degli anni '80 piuttosto che da qualsiasi cosa abbia a che fare con le scuole pubbliche britanniche o la Los Angeles degli anni '90. In effetti, c'è anche un tocco di calcetto in questo ibrido tra polo e maglia da rugby, quindi puoi spuntare anche la tendenza della maglia da calcio vintage.

Acquista ora

  Maglia rugby Axel Arigato

Tommy Hilfiger

Tommy ha recentemente preso molto dal suo archivio dei primi anni '90. Era un periodo in cui sia la maglia da rugby che il marchio preppy americano stavano cavalcando un'onda enorme, con Snoop Dogg che faceva il suo debutto nel Saturday Night Live con una maglia da rugby di Tommy. Con il suo logo audace e il motivo a blocchi di colore, è una versione che non ha davvero bisogno di essere incasinata e sebbene Tommy Hilfiger crei magliette con il telaio più tradizionali, è questo stile anni '90 che domina ancora la sua maglia da rugby.

Acquista ora

  MAGLIA RUGBY A RIGHE MULTICOLORE

Ralph Lauren

In una strana sorta di rispecchiamento della maglia da rugby di Snoop Dogg che indossava la performance SNL nel 1994, una delle star hip-hop più in voga degli ultimi anni Chance the Rapper ha indossato lo stile per la sua apparizione da presentatore SNL nel 2017. Solo che questa volta non lo era Tommy, era Ralph Lauren. Entrambi i marchi inseguono lo stile anni '90, ma Ralph Lauren è più vibrante con i suoi colori e motivi, pur tenendo a bada l'ovvio marchio.

Acquista ora

  POLO RALPH LAUREN Maglia da rugby grafica dal taglio classico

Gucci

Per non perdere una tendenza, la casa di moda italiana è stata la principale tedofora dell'ascesa della maglia da rugby nell'alta moda. Sorprendentemente per , la sua offerta di magliette da rugby da uomo è piuttosto conservatrice: qui non ci sono turbinii barocchi. Invece, vediamo cerchi tradizionali e colletti a contrasto in cotone spesso, anche se presenta versioni con loghi e motivi audaci sul petto (uno stile più spesso associato alle magliette della lega di rugby). Essendo questo, il marchio non può resistere a piccoli svolazzi qua e là.

Acquista ora

  GUCCI Maglia da rugby in jersey di cotone con fake logo

Gant

Di fondazione americana, ora con sede a Stoccolma, Svezia, Gant è riconosciuto come il marchio che ha portato la camicia button down sul mercato di massa negli anni '50. Destinata a un cliente un po' più anziano rispetto agli altri preppy rivali americani, la maglia da rugby Gant è una scelta sensata e resistente per l'uomo che è meno preoccupato di uscire su Instagram e più di godersi un buon arrosto domenicale al pub.

Acquista ora

  Maglia da rugby GANT Heavy Rugger, blu

Noè

Creato da Brendon Babenzien, ex direttore creativo di Supreme, Noah fonde con successo i mondi del surf, dello skate e della musica in un marchio ora al centro dello streetwear. Ma, soprattutto, è la qualità degli abiti che traspare: il marchio lavora solo con fabbriche che praticano condizioni di lavoro sicure e mettono l'artigianato al di sopra di ogni altra cosa. Di conseguenza, le sue magliette da rugby sono tra le migliori in circolazione, se riesci a procurartene una.

Acquista ora

  Rugby a righe alternate Noah (nero)

J.Crew

Il più antico dei quattro grandi marchi preppy statunitensi, J Crew potrebbe non avere la stessa fantastica cache di Ralph o Tommy, ma per qualcuno più interessato allo stile che a mostrare i propri loghi, può più che reggere il confronto. Il marchio è stato uno dei tedofori del look da rugby negli anni '80 e sebbene offra quelle maglie a righe larghe e a blocchi di colore del passato, ha anche design più recenti che mantengono la sensazione classica mentre giocano sottilmente con quelle verticali.

Acquista ora

  Maglia rugby 1984 a righe bordeaux

Blazer da canottaggio

Rowing Blazers, con sede a New York, è un marchio ossessionato dai dettagli e dall'heritage, un tratto che gli ha assicurato di attrarre fan di così vasta portata come Timothee Chalamet, Haider Ackerman, leghe di stelle NBA e molti appassionati di streetwear. I loro sono realizzati alla vecchia maniera: su telai per maglieria vintage e con cotone pesante calibro 12, inoltre, ogni modello ha una storia alle spalle come la camicia 'Jagger Stripe', basata su un modello indossato da Mick nel passato giorno.

Acquista ora

  DAD RUGBY BORDEAUX E BLU MARINO

Hackett

Hackett è sinonimo del tipo di inglese che molto probabilmente avrebbe vissuto con una maglia da rugby crescendo (il principe Harry è un buon punto di riferimento). Per gentiluomini per gentiluomini, le sue magliette da rugby sono le classiche P.E. lezione nel 1954 tariffa con una vestibilità rilassata in cotone spesso e colori neutri classici e audaci come il bianco o il blu.

Acquista ora

  Maglia da rugby Hackett London Scotland in cotone, Deep Sea

Kent & Curwen

Lo stile della maglia da rugby offerta dal marchio di moda Kent & Curwen di David Beckham è un po' come lo stesso Goldenballs, che mostra i nuovi ragazzi nel blocco dello streetwear con un look classico e senza tempo che non cesserà mai di essere alla moda. I colletti sono arrotondati invece che appuntiti e progettati per essere indossati come se fossi un disinvolto fly-half gallese, mentre le toppe sul petto su alcune magliette sono un bel tocco, come qualcosa che tua madre cucirebbe la sera prima di andare a scuola .

Acquista ora

  RUGBY RICAMATO ICONICA ROSA

Tom Browne

Chiunque sia stato a una sfilata di Thom Browne saprà che lo stilista americano vive in una sorta di terra oltraggiosa del dottor Seuss. È tutto fondato nel mondo preppy in cui esistono le magliette da rugby da uomo, e mentre la versione di Thom Browne è molto diversa dalle altre in questo elenco, lo stile (se non il prezzo) arriva con una certa moderazione. Aspettatevi multicolori e righe sconnesse, ma soprattutto un'alta qualità fashion che lo stilista ha coltivato dopo quindici anni di attività.

Acquista ora

  MAGLIA RUGBY THOM BROWNE OVERSIZE 4 BAR

Sabato a New York

Non c'è posto migliore per essere il sabato di New York, sia che tu voglia una serata in città o una nuova maglia da rugby. Meno di un decennio, questo marchio si basa su una formula unica di streetwear elegante che non si sforza troppo di distinguersi. La sua interpretazione di questo punto fermo, quindi, non cerca di reinventare la tradizionale maglia da rugby. Invece, mira solo a una rotazione sottile con sfumature come prugna e verde mare in strisce più sottili.

Acquista ora

  SABATO NYC SANDERS MAGLIA RUGBY A RIGHE

Marks & Spencer

Marks & Spencer è stato un fidato baluardo della strada principale britannica per oltre due secoli ed è l'unico marchio in questa lista la cui storia può eguagliare quella dello sport del rugby stesso. Le sue magliette da rugby si trovano nella sezione Blue Harbor della sua collezione di abbigliamento maschile, che si rivolge ai gentiluomini più anziani, quindi aspettati modelli classici in vestibilità rilassate.

Acquista ora

  BLUE HARBOUR Maglia rugby a righe in puro cotone

Carharrt Wip

Quando si tratta di moda, la scuderia di abbigliamento da lavoro Carhartt non è sempre considerata in cima alla lista. Bene, questo è un errore perché il marchio ha alzato il livello tra lo streetwear alla moda. Anche con colori tenui, questa maglia da rugby darà sicuramente un pugno con qualsiasi outfit.

Acquista ora

  Maglia rugby Carhartt WIP

H&M

Mentre tutti potremmo aver sentito la frase 'falsa economia', la catena di fast fashion svedese H&M ha la tendenza a sorprenderci con i suoi prodotti. Quindi, mentre il prezzo è uno dei meno costosi in questo elenco, i suoi stili sono tra i più accattivanti e, in cotone al 100%, c'è probabilmente poca differenza di qualità rispetto a molti degli altri.

Acquista ora

  Camicia rubino H&M Sesame Street