Guide alla moda maschile

Lino: una guida su cos'è e come indossarlo

Quando si tratta di stare al fresco nella calura estiva , la biancheria non può davvero essere superata. Quindi, perché ha sviluppato la reputazione di essere un po' 'superato'?

Molto probabilmente è un problema vittoriano sulle pieghe, ma come hanno dimostrato molti dandy mediterranei, il lino può creare un look sofisticato e sofisticato quando si conoscono le sue proprietà e come ottenere il meglio da esse.



Cos'è il lino?

Il lino è una fibra naturale ottenuta dai gambi della pianta del lino Linum usitatissimum. Ci sono prove che suggeriscono che un'industria manifatturiera del lino fosse in funzione in Egitto oltre 4000 anni fa. La conoscenza dei processi coinvolti nella produzione del lino fu infine portata nell'Europa meridionale attraverso i Fenici, ma fu Belfast nell'Irlanda del Nord a diventare il fulcro mondiale del lino, producendo quasi tutto il tessuto durante l'era vittoriana.

La biancheria da letto era ambita dalle classi superiori per la sua sensazione fresca e morbida sulla pelle, diventando un segno di ricchezza e posizione sociale. Al giorno d'oggi, i tessuti rappresentano la maggior parte del lino coltivato, con l'abbigliamento che costituisce solo una percentuale molto piccola, rendendo una camicia di lino di buona provenienza e curata un'aggiunta ancora più preziosa al tuo guardaroba.

Lino contro cotone: i vantaggi

Freschezza

Il lino è altamente traspirante, molto più del cotone grazie al suo numero di fili relativamente inferiore. Prendi le lenzuola, per esempio. Un bel lenzuolo di cotone egiziano inizierà a circa 200 fili, mentre un lenzuolo di lino di qualità simile avrà un numero di fili compreso tra 80 e 150.

Assorbenza

Il lino ha un tasso di assorbimento dell'umidità molto elevato, che lo rende l'ideale tessuto estivo per climi caldi e umidi. È anche ipoallergenico, il che significa che il sudore ha meno probabilità di abbattere le sue fibre. Combinata con la sua mancanza di elasticità, questa capacità di assorbire e allontanare rapidamente l'umidità dal corpo spiega la facilità con cui il lino può sgualcirsi.



Resilienza e longevità

Mentre il lino è il 30% più resistente del cotone, il suo principale vantaggio è la sua longevità. Anche se una camicia di cotone nuova di zecca sembrerà più liscia e setosa al tatto, il lino inizia davvero a dare il meglio di sé solo dopo circa tre o cinque anni di utilizzo.

Inoltre tende a diventare più morbido e lucido ad ogni lavaggio, mentre il cotone fa il contrario. Le fibre di lino non si allungano molto e sono resistenti ai danni causati dall'abrasione, che in generale è una buona cosa, anche se ripetute piegature e stirature possono consumare i colletti delle camicie di lino.



Come indossare il lino

Mentre un tessuto premium come il cashmere è diventato del tutto mainstream (con un numero enorme di filati di qualità inferiore disponibili sul mercato), il lino rimane un materiale polarizzante, come evidenziato dall'attore britannico Bill Nighy in un'intervista rilasciata Il Telegrafo nel 2010. “Mai fidarsi di un uomo vestito di lino. Non riesco a rilassarmi con un uomo in abito di lino. Gli uomini in abiti destrutturati sono inquietanti e i più grandi trasgressori sono quelli che rischiano la biancheria.

Eppure fasce di uomini italiani e francesi perspicaci possono tirare fuori l'effetto leggermente accartocciato con disinvoltura. Quindi cosa dà? Innanzitutto, il lino è in un certo senso un affronto al nostro gusto molto britannico: la nostra storia sartoriale semplicemente deplora le pieghe. Sono un anatema per lo stile da gentiluomo vestito e con gli stivali.

Tuttavia, sarà difficile trovarlo Pezzi di lino al 100%. in questi giorni. I marchi sono ben consapevoli della generale avversione per le pieghe e, come tali, tendono a mescolare il lino con cotone o seta. Il risultato è un tessuto leggero perfetto con grande struttura, traspirabilità e quella spensieratezza tipicamente europea.

Abito di lino

Indossare il lino con sicurezza significa abbracciare i materiali in modo rilassato e spiegazzato, e il modo più semplice per farlo è con un abito di lino. Ideale per un matrimonio estivo rilassato , in particolare in una tonalità di abbronzatura, un semplice due pezzi ti permette di combattere il caldo e di sembrare comunque elegante.

Termina con una camicia a quadretti in fresco cotone per aggiungere trame e motivi a contrasto.

  i migliori abiti di lino per uomo

Blazer di lino

Per rimanere disinvolto ma comunque adatto al lavoro, indossa il tuo abito a metà con un taglio pulito giacca di lino . I pantaloni sono più inclini a sgualcirsi da seduti, quindi tienili appena stirati in cotone scuro o misto cotone e opta per una giacca più leggera sopra.

Questo può anche essere indossato con pantaloni chino o jeans per un look da weekend solido.

  i migliori blazer di lino da uomo

Camicia di lino

Una camicia di lino è un eccellente tuttofare quando si tratta di vestirsi in estate. Grazie al suo fascino rilassato, una versione ben tagliata in azzurro cielo può scivolare sotto un abito per attenuare un look più formale, o sedersi sopra una maglietta e pantaloncini per portare una combinazione casual su una tacca.

  migliori camicie di lino per uomo

Pantaloni di lino

I pantaloni in puro lino possono essere complicati per il solo motivo che il cavallo di un uomo ha le sue considerazioni atmosferiche nei climi caldi. Data l'assorbenza del lino, i pantaloni possono diventare deformi e trasandati. I colori degli abiti scuri come il blu scuro fanno bene a nasconderlo, ma se opti per tonalità più luminose, cerca invece un misto lino, che manterrà tutto elegante.

  i migliori pantaloni di lino per uomo

Come scegliere tessuti di lino di qualità

Dato che la biancheria nuova è piuttosto rigida al tatto, discernere la sua qualità prima dell'acquisto può essere difficile. Non ci sono regole ferree per identificare la biancheria di qualità superiore, quindi il più delle volte devi semplicemente fidarti dell'integrità del marchio che stai acquistando.

Come regola generale, puoi stare certo che la biancheria tessuta nei filatori italiani sarà della massima qualità, considerando la storia italiana e il livello di competenza nella lavorazione di filati pregiati e delicati.

Una considerazione estetica è 'slubbing'. Gli slub sono piccoli nodi nei fili e, sebbene non siano visti come un difetto, i migliori lini ne saranno completamente privi.

Dove acquistare abbigliamento in lino

Forse più di qualsiasi altro tessuto, ottieni davvero ciò per cui paghi con il lino e le miscele di lino. I migliori raccolti e le pratiche molitorie più esperte si rifletteranno sul prezzo, quindi cerca di non lesinare.

Attenersi alle etichette che si vantano della provenienza dei loro tessuti. Tutti i nomi di Savile Row sono un ottimo punto di partenza (ad esempio, Richard James ha una fantastica collezione di blazer in misto lino) ma anche i capi sarti di Row ammetteranno che i loro cugini italiani sono in vantaggio quando si tratta di lavorare con il tessuto . Pertanto, sarebbe saggio esplorare artisti del calibro di Loro Piana, Boglioli, Canali, Berluti, Brioni e Brunello Cucinelli.

Data la longevità del lino e la tendenza a migliorare con l'età, è una mossa saggia investire in biancheria di qualità, piuttosto che in un pizzico. Detto questo, ci sono molti marchi di fascia media che producono opzioni convenienti che offrono un buon equilibrio tra qualità e valore. Suitsupply e J.Crew sono due esempi eccellenti: entrambi i tessuti provengono da rinomati stabilimenti della rinomata regione italiana di Biella (vedi sotto).

Pezzi di lino premium

  • Suitsupply Abito Avana Nero   Suitsupply Napoli Navy tinta unita
  • Dolce & Gabbana Abito Taormina-Fit in Lino   Suitsupply Avana Marrone Check
  • Brunello Cucinelli Abito a Righe in Lino   Brunello Cucinelli Abito due pezzi
  • Giacca in lino J. Crew Ludlow   Blazer di lino J. Crew Ludlow in blu atlantico
  • Giacca Brunello Cucinelli in lino gessato   Blazer Monopetto In Cotone E Lino Della Collezione Calvin Klein
  • Blazer monopetto Boglioli   Rubinacci Blazer in Lino Slim Fit Beige
  • Camicia in lino Baird sottile J. Crew   Camicia in lino irlandese J. Crew Delave
  • Camicia tinta unita azzurra di Suitsupply  Camicia tinta unita azzurra di Suitsupply
  • Camicia Brunello Cucinelli in lino con stampa a righe   Camicia in Lino Sandro
  • Pantaloni Soho verde medio di Suitsupply   Pantaloni verdi Suitsupply
  • Pantaloni destrutturati in lino J Crew   Pantaloni slim fit in lino con coulisse P. Johnson
  • Pantalone a gamba dritta in lino Dolce & Gabbana   Chino Incotex slim fit in misto lino e cotone

Pezzi di lino High Street

  • Lino italiano Marks & Spencer  Abito skinny fit in lino Topman grigio scuro
  • Abito slim in lino di ASOS   Abito Topman grigio a quadri in lino ricco skinny fit
  • Abito Fornitura Abito Avana Verde Medio   Abito in lino Reiss Buckingham
  • Blazer in lino testurizzato Reiss   Giacca in lino beige Zara
  • Blazer Mark & ​​Spencer in tessuto ricco di lino   Giacca Uniqlo da uomo in cotone e lino slim fit
  • Blazer di lino slim fit H&M   Successivo Giacca sartoriale in lino grigio Signature
  • Camicia in lino testurizzato River Island  Camicia a maniche lunghe in misto lino azzurra River Island
  • Camicia M&S in puro lino a righe   M&s Collection Camicia slim fit in puro lino di facile manutenzione
  • Camicia regular fit in lino Reiss Ruban   Camicia in lino pietra Topman Ltd
  • Pantaloni formali in lino Reiss Kin   Pantaloni Reiss Buster in cotone e lino
  • Lino italiano Mark & ​​Spencer Slim Fit   Pantaloni corti in lino Zara
  • Pantaloni di lino aderenti Mango   Pantaloni chino He By Mango in cotone misto lino


Come prendersi cura della biancheria

Dal momento che il lino non ha pelucchi e non fa pelucchi come la lana, è molto semplice prendersene cura. Evita il lavaggio a secco a meno che un blazer non sia chiaramente macchiato: semplicemente non è necessario per un tessuto così confortevole ad assorbire l'umidità, inoltre i prodotti chimici aggressivi coinvolti nel lavaggio a secco non gli faranno alcun favore.

Un lavaggio a mano o in lavatrice tiepido è il modo migliore per pulire la biancheria. Una volta fatto, appendi semplicemente ad asciugare. Un ferro veloce quando è umido è perfettamente accettabile se il capo è eccessivamente stropicciato, ma con le moderne mischie di lino questo sarà raramente il caso.

Evita di stirare eccessivamente la piega del colletto in quanto ciò potrebbe danneggiare le fibre - con una camicia di lino vuoi comunque un bel rotolo piuttosto che una piega netta.

Perché il lino è così costoso?

Proprio come il cashmere, il prezzo del lino è elevato a causa dei laboriosi processi coinvolti nella sua realizzazione. Aggiungete a ciò il fatto che anche le condizioni meteorologiche possono influire sulla qualità dei raccolti e avrete un altro fattore che può far salire ulteriormente il prezzo di questo tessuto.

Le fibre migliori e più lunghe tendono a provenire dal lino raccolto a mano, dopodiché i semi vengono rimossi. I batteri vengono quindi introdotti negli steli per decomporre la pectina che raggruppa le fibre. Questo processo, chiamato 'macerazione', può richiedere del tempo se fatto in modo organico.

Poi arriva il processo di 'scutching', che di solito avviene tra agosto e dicembre. Un metodo di stigliatura prevede che due rulli metallici schiacciano i gambi, rimuovendo così le parti legnose indesiderate. Le fibre rimanenti vengono quindi 'disturbate', il che non ha nulla a che fare con le urla ai cattivi comici, ma comporta piuttosto la pettinatura delle fibre corte, lasciando solo le fibre più lunghe e morbide per la produzione.

Le fibre lunghe vengono leggermente ritorti e poi lavorate utilizzando una tecnica di filatura a umido per ottenere un filato più liscio e morbido. Alcuni produttori hanno una produzione cotonizzata, utilizzando macchinari per accelerare il processo, ma è noto che questo produce una fibra di qualità inferiore.

Esiste un punto di riferimento?

I filati di lino sono misurati in 'lea', che è il numero di iarde in una libbra di lino diviso per 300; quindi una lea darà 300 iarde per libbra.

Misurare il filo è utile per determinare la qualità del lino (proprio come il numero di fili nel cotone o nella lana), ma raramente vedrai il filo di un tessuto indicato sull'etichetta di una camicia, una giacca o un paio di pantaloni. Per valutare la qualità, è meglio eseguire un semplice test tattile. Come pennarello, un fazzoletto di lino fine è compreso tra 40 e 50 lea. Se sembra ruvido e rigido, è probabile che provenga da fibre di lino più corte.

Anche la provenienza è un buon indicatore di qualità. I migliori climi per la coltivazione del lino sono considerati la Normandia in Francia e le Fiandre in Belgio, ma ancora una volta è improbabile che queste informazioni siano chiaramente riportate su un'etichetta. Tuttavia, le migliori tessiture di lino si trovano quasi esclusivamente nel biellese, nel nord Italia.